Condividi..:

Ristrutturazione chiavi in mano Roma

Perché eseguire ristrutturazioni chiavi in mano Roma … è una delle ricerche più frequenti fatte da chi è in procinto di intraprendere lavori nel proprio appartamento. Ma cosa vuol dire? Qual è la differenza tra questo tipo di ristrutturazione e la formula classica?

Quando si parla di ristrutturazioni, le formule possibili sono diverse e tutte presentano vantaggi e svantaggi. Vediamo nel dettaglio in quali modi è possibile procedere per capire quale è la formula che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Formula full optional per una ristrutturazione senza pensieri

Una ristrutturazione chiavi in mano Roma è una formula full optional. Scegliere questo tipo di soluzione vuol dire affidare l’intero processo di ristrutturazione ad una impresa edile che si occuperà di tutto.

  • Dal progetto al capitolato dei lavori, alla gestione delle maestranze, tutto sarà gestito da una unica impresa.
  • Il coordinamento dei lavori sarà affidato al tecnico interno all’impresa che gestirà idraulico, elettricista, muratore, piastrellista, pittore, insomma, tutti gli operai.
  • La ditta si occuperà anche del reperimento dei materiali, dell’acquisto e del loro trasporto.

L’impegno che verrà richiesto alla committenza sarà solamente quello di scegliere in base ai propri gusti e alle proprie esigenze.

La ditta si occuperà insomma di tutto e alla committenza alla fine verrà consegnato un lavoro completo. Nessuna perdita di tempo, nessuna ricerca dei materiali, nessun lavoro di coordinamento tra le maestranze del cantiere, insomma, un lavoro davvero senza pensieri. Chiaramente, per questo tipo di lavoro, il prezzo potrebbe essere leggermente più alto, ma ne varrà la pena per il tempo risparmiato!

Per chi vuole fare da solo

Le soluzioni per chi, avendo tempo, vuole fare da solo, sono sostanzialmente due:

  • Assumere le singole maestranze e coordinarle
  • Assumere un direttore lavori al quale facciano capo le maestranze o l’impresa edile

Rispetto ad una ristrutturazione chiavi in mano Roma, queste solo soluzioni più economiche, ma che richiedono un maggiore dispendio di tempo e di energie.

Nel primo caso, tutte le incombenze saranno a carico del committente. Dalla presentazione della documentazione per la richiesta dei permessi, alla vera e propria organizzazione del cantiere. Il committente dovrà cercare e acquistare i materiali e organizzare tutte le tempistiche del lavoro. Un lavoro decisamente importante da svolgere, ma che sarà ripagato da un possibile risparmio.

Ma attenzione, fare tutto da sé è davvero sconsigliato, a meno che non si sia davvero esperti! L’organizzazione e la gestione di un cantiere non è cosa da poco!

Potrebbe infatti essere consigliabile assumere un direttore lavori che funga da collegamento tra la committenza e l’impresa edile. In questo caso, il risparmio di tempo sarà considerevole e, a fronte di una spesa maggiore, si sarà sollevati dalle incombenze burocratiche quali le richieste dei permessi.

Contattaci per informazioni o preventivo.