Condividi..:

Idraulico Roma

Nel momento di contattare un idraulico Roma offre solamente l’imbarazzo della scelta. Basterà fare una rapida ricerca online per trovare decine di professionisti, più o meno qualificati, ai quali chiedere un preventivo. Tuttavia, quando arriva il momento di eseguire una ristrutturazione del bagno, ci sono altre cose da tenere presenti! L’impresa edile scelta è importante, certo, così come lo è il confronto tra l’offerta dei vari professionisti. Tuttavia, è anche importante capire se si ha diritto a qualche forma di detrazione

Bonus ristrutturazioni

Anche per l’anno 2020 il governo ha inserito in bilancio il Bonus ristrutturazioni. Si tratta della possibilità di usufruire di detrazioni fiscali in seguito ai lavori di ristrutturazione. Valido per la ristrutturazione di tutti i tipi di edifici, sia per le facciate che per gli interni, il bonus si applica anche al lavoro dell’idraulico. Chiamare un Idraulico Roma usufruendo delle detrazioni previste dalla normativa, sarà sicuramente più vantaggioso.  Ma quali sono i lavori previsti dal bonus ristrutturazione?

  • opere di rinnovamento
  • messa a norma
  • rifacimento dell’impianto idrico-sanitario.

Si tratta di lavori inerenti alla manutenzione straordinaria, quelli per i quali è necessaria la presentazione della CILA. Occorre tenere presente che la manutenzione ordinaria, sebbene cambi l’aspetto estetico dell’ambiente, non apporta nessuna vera miglioria. Per questo motivo i lavori ordinari non possono usufruire di detrazioni.

Una voce importante all’interno dei lavori di ristrutturazione, che usufruirà della detrazione fiscale, sarà quella dedicata alle barriere architettoniche. Tutti i lavori volti al loro abbattimento potranno usufruire delle detrazioni! Dall’ampliamento della porta alla sostituzione di sanitari con sanitari adeguati o l’installazione di una vasca da bagno accessibile saranno lavori ammessi.

Come usufruire del bonus

Il bonus ristrutturazione per l’anno 2020 prevede detrazione IRPEF del 50% del prezzo pagato, fino ad un importo totale di €96.000. Vale a dire che, spendendo 96.000 euro, se ne potrà portare in detrazione il 50%, cioè 48.000 euro.

Per avere diritto a queste detrazioni è molto importante fare attenzione al metodo di pagamento scelto. Si dovrà pagare tramite bonifico bancario o postale che contenga le seguenti informazioni:

  • Causale del versamento in cui ci sia un riferimento alla normativa.
  • Codice fiscale di chi beneficherà della detrazione.
  • Codice fiscale o partita Iva del destinatario del bonifico
  • Riferimento alla fattura

Sono chiaramente esclusi altri metodo do pagamento, come assegni, bancomat o contanti. Potranno usufruire della detrazione sia i proprietari dell’immobile che chi ne gode per usufrutto o per nuda proprietà.

Considerate tutte queste cose, sembrerebbe essere davvero il momento giusto per chiamare un idraulico Roma e iniziare i lavori di ristrutturazione del bagno!

Contattaci per informazioni o preventivo.